Esclusivo!

Promo
Notizie > Lettura articolo > Notizie incredibili

Genitori lasciano morire la neonata per scelta religiosa: "Niente cure, Dio non commette errori”.

04/10/2017

MICHIGAN (USA) - Una coppia di Lansing, nel Michigan,  è stata arrestata dopo aver rifiutato le cure per la propria figlia neonata, morta di ittero dopo due giorni dalla nascita, per una scelta religiosa
 
L’ittero è una sindrome caratterizzata da colorazione giallastra della pelle, delle sclere oculari e delle mucose, è molto comune e colpisce più della metà dei bambini nati nella prima settimana di vita. Tale condizione è causata dall'eccessivo innalzamento dei livelli di bilirubina nel sangue. La maggior parte dei casi non richiede il trattamento medico, ma l'ittero eccessivo può causare danni al cervello.
 
 
Rachel Joy Piland, 30 anni, e suo marito Joshua Barry Piland di 36 anni , hanno avuto la loro terzogenita il 6 febbraio scorso, partorita in casa e assistita da una levatrice. La piccola Abigail Piland, al momento della sua nascita appariva sana e non c’era nulla che potesse preoccupare i genitori circa la sua salute. Ma dopo qualche ora hanno iniziato a notare nella piccola dei malesseri che avevano allertato la stessa levatrice, tornata a farle visita il giorno successivo, consigliando ai genitori di portare Abigail direttamente in ospedale. “Potrebbe subire danni al cervello o addirittura morire se non curata in maniera appropriata”, aveva detto l’ostetrica alla madre della bambina. I medici le hanno diagnosticato dei problemi con l’ittero e hanno provato a convincere i genitori a sottoporre la piccola a delle cure, ma i due non hanno accettato: “Dio non commette errori”, hanno risposto, “sarà quello che dovrà essere”.
 
Le condizioni della piccola si sono aggravate e ha cominciato a tossire sangue. Neanche la nonna della piccola è riuscita a convincere la madre a farla visitare. “La sua pelle ha uno strano colore, bisogna farla vedere subito da un esperto”, ha supplicato Rebecca Kerr, madre di Rachel Joy Piland. Ma la bimba, messa vicino ad una finestra con addosso solo un pannolino,  ha cominciato a perdere sangue anche dal naso e a non respirare più bene, fino a che è deceduta in casa il 9 febbraio, dopo tre giorni dalla nascita. A quel punto i genitori e parenti hanno iniziato a pregare affinché Abigail risorgesse, ma non hanno chiamato la polizia.
 
Il Detective Peter Scaccia, del distretto di polizia di Lansing, che ha seguito il caso, ha testimoniato la scorsa settimana che le autorità avevano appreso della morte della neonata solo dopo che il fratello di Rachel Piland ha chiamato la polizia dalla California per segnalare che la bambina era deceduta nella casa della coppia. Al loro arrivo hanno trovato la piccola morta e persone che pregavano sul suo corpo.
 
L'autopsia successivamente ha confermato che Abigail è morta per iperbilirubinemia e kernicterus, due condizioni legate a complicazioni da ittero, secondo quanto riportato dal quotidiano Lansing State Journal. Rachel Joy e suo marito, Joshua Barry Piland, ora rischiano fino a 15 anni di carcere se condannati per omicidio involontario per la morte della neonata.
 

Segui Notizie Incredibili su Facebook

Condividi la notizia su:

Altre notizie

G-Suite - La migliore alternativa a Microsoft Office di sempre!
CCT2000 CONSIGLIA AI SUOI CLIENTI

G-SUITE BY GOOGLE

L'ECCEZIONALE NUOVO PACCHETTO DI SOFTWARE PER LAVORARE ALLA GRANDE.

SE HAI UNA PICCOLA, MEDIA O GRANDE AZIENDA NON PUOI PERDERE

LA MIGLIORE ALTERNATIVA A MICROSOFT OFFICE.



MI INTERESSA: NE VOGLIO SAPERE DI PIU'
Ciao Ospite (IP:54.224.43.96).
Esegui il login oppure registrati se sei nuovo. Username o Email Password