Adolf Hitler faceva largo uso di droghe, tra cui…

Adolf Hitler fin dal 1941 faceva un massiccio uso di Metanfetamine. Per la precisione un composto derivato della Benzedrina sintetizzato dalla Temmler Pharma GmbH & Co KG e messo in commercio con il nome di Pervitin.

Nonostante la filosofia nazista fosse contraria all’uso di droghe, tanto da decidere di eliminare tutti i tossicodipendenti, il Pervitin era diffusissimo. Lo usavano praticamente tutti, a prescindere dal ruolo sociale, anche per via della sua capacità di rendere resistenti alla fame e alla fatica.  Il “cioccolato di Hildebrand” (così veniva spesso chiamata) riusciva a rendere le truppe invulnerabili al sonno, alla fatica, alla paura di morire e particolarmente spietate e amorali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

cct2k utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione oppure scorrendo la pagina accetti la nostra cookie policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi