“Franco Battiato è morto”, l’ennesima bufala.

“Lutto nella musica italiana: Franco Battiato muore all’età di 71 anni, stroncato da infarto”, la notizia del decesso del noto cantautore siciliano che sta circolando con insistenza in queste ore su Facebook e altri social, fortunatamente è solo una delle tante bufale che specula sulle tragedie di artisti e personaggi famosi. Si tratta di una  fake news che risale al settembre 2016, diffusa dal sito “corrieredelpiemonte.altervista.org” e tornata a circolare sui social network in queste ore per colpa del passaparola legato alle condivisioni.
Secondo quanto riporta la notizia bufala, il cantautore e compositore Franco Battiato, nato a Ionia, in provincia di Catania, il 23 marzo 1945, si trovava a Roma per lavoro quando si sarebbe accasciato al suolo dopo un forte dolore al petto, verosimilmente stroncato da un arresto cardiocircolatorio. Trasportato d’urgenza all’ospedale Umberto I di Roma, il cantautore sarebbe deceduto nonostante i tentativi dei medici di rianimarlo con un defibrillatore. Tutto falso ovviamente!
Battiato è vivo e vegeto, nessun lutto nella musica italiana. Vera è invece la notizia della sua caduta avvenuta nel novembre scorso che gli ha procurato la frattura del bacino e del femore dopo una caduta accidentale in casa, che lo ha costretto ad annullare diverse e importanti date dei suoi concerti. Ma per il resto gode di buona salute.
I fans dell’artista, autore di brani memorabili come “La cura”“Centro di gravità permanente”“Bandiera bianca” e altri grandi successi,  possono stare tranquilli e dallo staff di Chicercatrova2000.it i migliori auguri di una lunga ed ancora prospera vita all’insegna della grande musica italiana.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

cct2k utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione oppure scorrendo la pagina accetti la nostra cookie policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi