Hamburger di insetti: un piatto antico e prelibato.

Zimbabwe SUDAFRICA – Mentre alcuni americani hanno appena iniziato a digerire l’idea degli insetti come fonte proteica, in alcuni paesi, l’abbondanza di queste piccole creature può facilitare la vita dei fast food.  La zona del Lago Vittoria, in Africa orientale,  è afflitta da migliaia di miliardi di moscerini durante la stagione delle piogge e, come riporta il Daily Star, gli sciami sono così grandi e densi da poter soffocare una persona e farla morire. Ma a quanto pare, se consumati correttamente, i moscerini possono diventare un tortino di proteine compresso con sette volte il contenuto nutrizionale di un hamburger di manzo tradizionale.

Negli altri paesi del mondo un evento di questo genere sarebbe visto come un grande danno per la popolazione e l’unica soluzione possibile la si vedrebbe nella bonifica della zona tramite l’uso di pesticidi e disinfestazioni. Non è questo tuttavia il caso della popolazione africana che vede questi eventi come delle vere opportunità per mangiare i moscerini che vengono trasformati in hamburger. Praticamente il popolo africano ritiene che questo evento sia voluto dalle divinità e per questo, ogni anno, quando i moscerini migrano verso il Lago Vittoria, uno dei più grandi laghi in Africa, che confina con diversi paesi tra Kenya e Tanzania, approfitta per mangiarli e non sprecarli. Potrà sembrare disgustoso ma ormai sappiamo tutti che gli insetti sono un’ottima fonte di proteine.

Un video mostra come la gente del posto, che vive nei pressi del lago, è in grado di catturare lo sciame di moscerini con pentole e padelle umide da muovere in aria in modo che si appiccicano da soli. Gli insetti vengono poi schiacciati insieme in piccole polpettine e vengono cotti in una padella su una fiamma all’aria aperta.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ogni burger contiene all’incirca 500 mila moscerini ed è sette volte più proteico di quelli che siamo abituati a mangiare. Chi lo ha provato ha affermato che il gusto sarebbe in realtà piuttosto insipido.