dollaro

Dalla banconota da cento trilioni fino al parmigiano: i tipi di denaro insoliti del mondo

Paese che vai, moneta che trovi. Se quando pensiamo al denaro, siamo abituati a pensare a monete e banconote non troppo dissimili dal nostro Euro o dalla cara vecchia Lira, sono molti i Paesi in cui il denaro utilizzato si discosta parecchio dalla tradizionale moneta per forme, dimensioni o valore o in addirittura perché vengono utilizzati altri tipi di oggetti per lo scambio di merce.

Tipi di moneta alternativi

In passato, il commercio avveniva tramite baratto e, quando la moneta ha iniziato a diffondersi, il valore che oggi diamo a dischetti di metallo, fogli di carta e lingotti d’oro era solitamente attribuito a conchiglie, pietre e cibo. Se ci pensiamo, però, l’idea di utilizzare oggetti al posto di moneta sonante non è mai tramontata. Che dire ad esempio delle monete alternative utilizzate su navi da crociera o nei villaggi turistici, oggi sostituite da braccialetti elettronici con tecnologia RFID come quelli venduti su iGrest per agevolare le transazioni? E chi non associa il mondo dei casinò con le fiche? Questi dischetti di plastica dura sono così legati all’immaginario delle sale da gioco da campeggiare ancora oggi nell’homepage, ad esempio, del casinò online Betway Casinò in cui, ovviamente, le partite a blackjack, poker, baccarat e roulette sono giocate sì con denaro vero e fiche, ma tutti digitali. Infine, chi non ha mai sentito parlare di Bitcoin? Nel momento di punta della febbre da criptovalute sono state create una miriade di monete alternative come i Crypto Kitties, sotto forma di gattini digitali, o il Dogecoin, che utilizza la celebre immagine di un buffo cane tanto amata da internet.

In tutti questi casi resta però un elemento in comune: anche quando il denaro non è sotto forma di banconota o moneta, il suo valore è comunque fisso e accordato. Se oggi però sono le monete digitali ad andare per la maggiore, ci sono ancora alcuni casi unici in cui la moneta di scambio è un oggetto fisico insolito. È il caso ad esempio del Camerun, i cui abitanti hanno approfittato della competizione tra aziende produttrici di birra. Sotto i tappi delle birre, infatti, si celavano premi che potevano andare da una birra gratis fino a un’automobile. L’enorme quantità di tappi vincenti ha fatto sì che questi diventassero velocemente moneta di scambio per pagare la spesa e diversi servizi.
Nella nostra Italia, invece, diamo così valore ai nostri prodotti tipici da utilizzarli come garanzie. È stato il caso del Banco Cooperativo Emiliano, la cui clientela è composta in larga parte da agricoltori e allevatori, che, come racconta un articolo della Repubblica, nel 2009 ha iniziato ad accettare forme di parmigiano reggiano come garanzie per mutui e prestiti.

Parmigiano reggiano

Monete e banconote insolite

Se tradizionalmente le monete sono di forma rotonda, nelle Isole Vergini Britanniche 2017 sono state coniate in edizione limitata delle monete da un dollaro la cui forma raffigurava il Campidoglio di Washington. Sebbene le Isole Vergini Britanniche siano sotto la giurisdizione del Regno Unito, la moneta è stata prodotta per commemorare William Thornton, nativo proprio delle isole, a cui si deve il progetto architettonico del Campidoglio. Il numero ridotto di monete di queste forma che è stato coniato le rende particolarmente apprezzate dai collezionisti che possono dunque comprarle per poco meno di cinquanta dollari su piattaforme come First Coin Company.
Moneta più unica che rara è quella coniata nel 2008 a Palau in onore del 150° anniversario dell’apparizione della Madonna a Lourdes. Venendo incontro a quegli abitanti dell’isola particolarmente religiosi ma che, vista la distanza da Palau, non erano in gradi di andare in pellegrinaggio in Francia, questa speciale moneta da un dollaro aveva incastonata una piccola fiala contenente l’acqua, secondo molti miracolosa, di Lourdes.

Se queste monete sono state coniate per commemorazioni eccezionali, sono invece in normale circolazione diversi tipi di banconote uniche come quella da dieci dollari canadese. Al contrario delle banconote tradizionali, che sono orientate in orizzontale, la banconota raffigurante l’attivista civile Viola Desmond e la città di Halifax è invece verticale e, come ormai tutte le banconote canadesi e australiane, prodotta con un polimero che la rende simile alla plastica e molto difficile da contraffare.
Altre banconote, sebbene orientate in senso orizzontale come le nostre, stupiscono invece per il loro valore. È il caso ad esempio dello Zimbabwe che nel 2009 ha iniziato a stampare banconote dal valore record di cento trilioni di dollari a causa dell’altissima inflazione che stava sempre di più crescendo nel Paese. La banconota aveva una valore di circa trecento dollari americani e oggi è acquistabile dai collezionisti su Ebay per circa duecento euro.
Esempio opposto a quello dello Zimbabwe è quello della Banca Centrale Europea che nel 2018 ha prodotto in cinquemila pezzi per la Germania una banconota da zero euro. Sebbene il valore nullo, la banconota è dotata di timbri, firme e filigrana che la rendono una moneta ufficiale e, come racconta un articolo pubblicato su Adnkronos, è stata stampata in omaggio alla città tedesca di Kiel.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tra monete e banconote di forma insolita e oggetti utilizzati al posto del denaro, la cultura di ogni Paese è anche rappresentata dal tipo di moneta in circolazione, che ne rispecchia i valori, le priorità e ne narra la storia.